Privacy Policy e note legali

mercoledì 11 febbraio 2009

Ancora Crenicichla tesay

Fotografia di Ariel Puentes

Nella fotografia un'immagine di Crenicichla tesay di cui ho parlato qui e qui. L'esemplare è stato pescato nel corso d'acqua "El verde" nel bacino del río Iguazú dove convive con C. yaha e C. cf. lepidota, Geophagus cf. brasiliensis e Gymnogeophagus. cf. setequedas (grazie ad Ariel Puentes per aver messo a disposizione l'immagine).
A questo punto, visto che è il terzo post su questa specie, posso anche confessare di sentire un po' amaro in bocca (vale anche e forse soprattutto per Crenicichla mandelburgeri). Nell'articolo dove è riportata la descrizione della specie mi sarei aspettato qualcosa di più, qualche altra comparazione e soprattuto una analisi delle interrelazioni delle due nuove Crenicichla con le altre congeneri che vivono in simpatria o nelle vicinanze. Spero che a breve segua un articolo con queste caratteristiche.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Secondo me le interrelazioni non le conosce nemmeno Sven. Se guardi la foto in acquario che ha aggiunto Ariel potrai notare una fortissima somiglianza con le punctata. Indice di ricongiungimento con le specie costali? Qui i 3 gruppi (scottii, lacustris e missioneira) potrebbero non avere una separazione netta come avviene in uruguay.

ciao enrico

Livio L. ha detto...

Purtroppo lo penso anch'io, però mi sarebbe piaciuto almeno una indicazione tipo "la specie non sembra rientrare esattamente nel gruppo scottii" oppure "rimangono dubbi sulla collocazione della specie".