Privacy Policy e note legali

mercoledì 29 luglio 2009

Diecimila grazie

Drosera rotundifolia ripresa in torbiera naturale in Irlanda.
Fotografia di Livio L.


Oggi il contatore ha toccato i 10.000 visitatori. Per essere un blog a bassa cadenza di pubblicazione dedicato ad un argomento principale di nicchia (i ciclidi, benché frequentemente io divaghi come da sottotitolo) lo considero un risultato aldilà di ogni mia aspettativa. Grazie a tutti coloro che si sono collegati in questi mesi!
Durante le ferie avevo promesso che mi sarei dato alla fotografia naturalistica. Ecco un'anteprima di un soggetto che speravo di incontrare (per la pubblicazione uso le foto che ho scattato con il cellulare con vento fortissimo dato che per il momento non riesco a postare le foto prese con la macchina, sorry).

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Macche' drosera..., vogliamo qualche pike irlandese! Altrimenti mi vendico e niente channa a settembre ma solo nephentes. :DDDDDD

ciao enrico

rogolino ha detto...

grazie a te livio.
e che nostalgia dell'irlanda.
speriamo in un post-taccuino di viaggio con altre foto :D

Anonimo ha detto...

Ciao Livio,
il tuo blog è proprio bello, per questo è visitato.

Per quanto riguarda la drosera segnalo ai milanesi che è presente anche in palude Brabbia (VA), a due passi da Milano.

Ciao
Miles

Livio L. ha detto...

@rogolino: stamattina ho visto le foche!

ndude ha detto...

io ricordo i nidi dei puffin alle scogliere di moher...coi nidiacei dentro...sigh. dove sei/sei stato/sarai?

rogolino ha detto...

ahem, ndude ero io, loggato con l'account di google.

Anonimo ha detto...

Invece di correre dietro alle foche con la O torna a casa che ti sei gia' perso Australoheros taura ed Enigmatochromis lucanusi. Qui abbiamo sete di pdf. :DDDDDDD

ciao enrico

Livio L. ha detto...

Domani torno. Ora sono a Dublino.

Livio L. ha detto...

@Enrico: il PDF del taura l'ho letto mentre non ho ancora quello dell'Enigmatochris, ma mi sono attivato.

tupaia ha detto...

Complimenti! Mi sembra che il tuo blog li meriti. Se il tempo in Irlanda e' come qui in South England direi che sei anche stato baciato dalla dea fortuna dei vacanzieri (onnipresente vento a parte, ovviamente)

Livio L. ha detto...

@Tupaia: per quanto riguarda il tempo irlandese diciamo che persino i locali si stupivano, ma non come la pensi tu. Alla radio la domanda più frequente era: Dove è finita l'estate? Diciamo che il tempo era molto primaverile, anche per un irlandese.