Privacy Policy e note legali

martedì 2 agosto 2011

Corsi e ricorsi


Amatitlania sp. "honduran red point"

L'anno prossimo compirò trent'anni (un gesto apotropaico ci sta bene). Di acquariofilia ovviamente e inconsciamente sto tornando al periodo embrionale del mio essere acquariofilo. Tutto iniziò con una coppia di Amatitlania nigrofasciata, più che un pesce una nave scuola. Capiamoci, erano i tempi pionieristici in cui se si chiedeva il nome di una specie a un negoziante, spesso ti rispondeva con il sorriso sulle labbra "È un ciclide". Non si sapeva quasi nulla di ambienti naturali, si andava a rimorchio dell'acquariofilia tedesca, internet non c'era ed anche i libri scarseggiavano. Allora il nigrofasciata era il ciclide più diffuso insieme a Cichlasoma meeki - c'erano anche scalari e ramirezi, ma questi sono pesci che vanno al di là della loro famiglia - ed era naturale iniziare con una di queste specie, meglio se con tutte e due nella stessa vasca di 50 litri scarsi. "Tanto sono ciclidi, si ammazzerebbero ugualmente". Dopo un paio di anni di acquisti selvaggi che servirono ad entrare in sintonia con il tenere una vasca (dar da mangiare ai pesci, cambiare l'acqua, pulire i filtri, gestire una riproduzione), passai al Malawi (Labeotropheus e Trematocranus come se piovesse). Uscito dall'orgia del colore ero pronto per il Sud America: Apistogramma. Seguì il lungo tunnel Tanganica con la fase a colori e quella che molti mi hanno indicato come fase in bianco e nero (non capisco perché) da cui uscii a riveder la luce nei primi mesi del 2010. Nell'inesorabile evoluzione personale ho acquistato recentemente per le mie esauste vasche dei giovani di Amatitlania sp. "Honduran red point". Solo a casa mi sono reso conto di come somigli a nigrofasciata. Il cerchio si chiude, ma forse è una spirale aperta verso nuove emozioni.

Coppia di Amatitlania sp. "honduran red point"


Il pippone tassonomico

Amatitlania è un genere istituito da Juan Schmitter-Soto nel 2007 che ha scorporato specie precedentemente poste in Cryptoheros e rappresenta l'ultimo e per nulla definitivo episodio di un tormentato cammino tassonomico che coinvolge alcuni tra i più rappresentativi ciclidi centroamericani. Amatitlania raggruppa specie che possiedono le seguenti caratteristiche: la prima banda nera sul fianco deve avere forma a Y; le bande devono collegare la pinna dorsale, fino al bordo, e anale e la seconda e la terza devono essere più larghe e formare delle macchie al centro del corpo. Uno studio del 2008 basato su geni mitocondriali, nucleari e su una camionata (81!) di caratteri morfologici invece suggerisce di riunire Amatitlania e Cryptoheros in un unico gruppo insieme a Hypsophrys nicaraguensis e Neetroplus nematopus. Inutile sottolineare che Amatitlania non ha convinto tutti dato che le caratteristiche che lo distinguono paiono essere troppo labili, soprattutto in pesci che sono molto variabili per livrea e forma del corpo. Devo ripetermi che i generi stanno solo nella testa degli uomini?
Altrettanto poco convincenti nella descrizione appaiono le specie che sono scaturite da Cryptoheros nigrofasciatum (Amatitlania kanna e A. siquia). A volte le differenze all'interno di una stessa specie sono maggiori delle differenze tra le specie. In questa nebbia si situa Amatitlania sp. "Honduran red point" che potrebbe appartenere alla specie A. siquia. Aspetti positivi del red point sono le dimensioni e l'aggressività più contenute rispetto a nigrofasciata. Vedremo.


Update: oops, mi sono dimenticato la bibliografia.

Richan O., Zardoya R., Doadrio I. 2008. Phylogenetic relationships of Middle American cichlids (Cichlidae, Heroini) based on combined evidence from nuclear genes, mtDNA, and morphology. Mol. Phylogenet. Evol. 49:951-957.
Schmitter-Soto, Juan Jacobo. 2007. Phylogeny of Species Formerly Assigned to the Genus Archocentrus (Perciformes: Cichlidae). Zootaxa; v. 1618, 50 pp.


2 commenti:

enrico ha detto...

Livio, non citi volontariamente A. coatepeque di El Salvador? Il lago coatepeque e' un bellissimo lago vulcanico molto simile al famosissimo e turistico Lago Atitlan in Guatemala.

Livio L. ha detto...

È un pesce che non ho ancora visto, per ora soprassiedo! :-D