Privacy Policy e note legali

lunedì 19 aprile 2010

La prima specie dell'anno: Ptychochromis ernestmagnusi

Ptychochromis ernestmagnusi
Fotografia di Sparks J. S. e Stiassny M. L. J.


La prima specie di Ciclide dell'anno appartiene al Madagascar. Il Madagascar accoglie una ricca fauna a ciclidi che potrebbe arrivare a contare circa trenta specie, poco o per nulla conosciute ed allevate, alcune delle quali possono essere già considerate estinte. Tutti i ciclidi malgasci sembrano essere discesi da un numero limitato di antenati che hanno dato origine ad alcune sottofamiglie come i Paratilapinii, gli Ptychochromini e gli Etroplinii. La descrizione di una nuova specie rappresenta perciò un momento importante nel processo di riconoscimento della biodiversità del Madagascar. Della specie appena descritta si conosce molto poco e per questo motivo la scheda che riporto è decisamente avara di informazioni.
Se a qualcuno interessa l'unico libro dedicato ai Ciclidi del Madagascar è questo (lo trovate anche in lingua francese).

Gli autori, Jean-Claude Nourissat e Patrick de Rham, hanno dedicato numerosi anni alla ricerca di ciclidi in questa terra e sono una garanzia per quanto riguarda l'argomento.


Ptychochromis ernestmagnusi, n. sp.

Diagnosi Corpo alto e compresso lateralmente. Colorazione olivastra con 5-6 macchie scure sui fianchi. Pinne e testa scura.

Distribuzione geografica. Fiume Mananara nel Madagascar nord-orientale. La regione è coperta da foreste umide pluviali. Il fiume Mananara è un tipico fiume dell'area orientale ad elevata pendenza e caratterizzato da biotopi rocciosi e sabbiosi. Probabilmente la specie abita la porzione medio-inferiore del fiume.

Note. P. ernestmagnusi appartiene ad un gruppo di specie chiamato "clade orientale" (P. curvidens, P. loisellei, P. makira, P. ernestmagnusi e P. grandidieri). Queste specie sono caratterizzate da un osso palatino (un osso del cranio) orientato orizzontalmente con un prolugamento allungato ed un osso etmoide laterale meno meno pronunciato.



Distribuzione delle specie di Ptychochromis appartenenti al clade orientale.
Sparks J. S. e Stiassny M. L. J., 2010.



Sparks J. S., Stiassny M. L. J. 2010. A new species of Ptychochromis from northeastern Madagascar (Teleostei: Cichlidae), with an updated phylogeny and revised diagnosis for the genus. Zootaxa, 2341: 33–51.


Ringrazio la Dott.ssa Melanie Stiassny per aver acconsentito a pubblicare le immagini che corredano questo post.

7 commenti:

MonstruM ha detto...

Però...interessante.
Ma ci sono informazioni riguardanti la popolazione? Perchè da ciò che so (e da ciò che scrivi) le popolazioni ittiche malgascie stanno diminuendo drasticamente, per vari motivi.

enrico ha detto...

Purtroppo fra le varie cause c'e' stata anche l'introduzione a scopo alimentare del marmorkrebs e di tilapia varie che hanno dato una botta mica da ridere non solo ai ciclidi. Il marmor devasta perfino le risaie. Il connubio fra uno che riproduce per partenogenesi + gli altri che sono incubatori orali ti possono mettere in crisi qualsiasi sistema. Piu' che i ciclidi sono stati colpiti gli astacidi dell'isola che sono facilmente soggetti alla peste del gambero portata dai gamberi americani.

Livio L. ha detto...

Come ti ha già detto Enrico le cause di riduzione della diversità ittica malgascia sono molte. Aggiungo anche la deforestazione e l'inquinamento che alterano gli habitat terrestri ed acquatici. Per quanto riguarda Pt. ernestmagnusi non si sa praticamente nulla al punto che non si sa neppure se è diffuso in altri aree del bacino del Mananara.

MonstruM ha detto...

Si infatti ero a conoscenza dei vari motivi (tranne l'introduzione dei marmor).
Un peccato, anche per il particolare habitat dell'isola.

MonstruM ha detto...

A proposito di marmor, scusami Livio se vado un po' fuori post, ma avevo trovato tempo fa uno studio sulla popolazione inserita (in un modo o nell'altro) nelle acque italiane.
Linko:
http://www.aquaticinvasions.net/2009/AI_2009_4_2_NonnisMarzano_etal.pdf

Livio L. ha detto...

Grazie per la segnalazione!

enrico ha detto...

Se a qualcuno interessa ho appena caricato dei filmatini sull'arma vincente dei marmor: le cure parentali.