Privacy Policy e note legali

sabato 1 gennaio 2011

La deriva tra i continenti

Gymnogephagus labiatus "Sureño" © Aqua Terra Eco Tours

Mi è passata la sbornia, la sbornia africana intendo, l'attrazione che mi ha legato e soprattutto ancorato i miei acquari ai ciclidi del Tanganica per circa 15 anni. Se il 2010 è stato l'anno delle vasche centroamericane, il 2011 mi vede andare dolcemente alla deriva tra i continenti. Nei giorni scorsi sono atterrato in Sud America grazie all'arrivo di un gruppetto di Gymnogeophagus balzanii del Paraguay e di alcuni Gymnogeophagus labiatus "Arroyo Yerbalito". Con contorsionismi degni di Mr Fantastic un piede è ancora in Centro America con Thorichthys socolofi e il solito trio di Astatheros nourissati dove il maschio continua a comportarsi da padre, poco per la verità, padrone. Da un'altra parte ho ancora qualche Betta simplex che sta crescendo bene vista la dieta a base di giovani Caridina dall'identificazione incerta. Centro America, Sud America e un tocco d'Asia. La Pangea mi fa un baffo.


Vi vedo però ancora assonnati. Occorre una scossa. Se non ve la dà Gary Moore...

5 commenti:

enrico ha detto...

Buon Anno Livio!
Ieri sera invece di stappare lo spumante per gli ospiti ero intento ad osservare i finti combattimenti fra una coppia di severus e una di efasciatus, entrambi con le larve in bocca ed entrambi impossibilitati ad affondare l'attacco. Uno spettacolo di pattern.
Anche con i crostacei sono rimasto solo americano.
W il nuovo continente!!!

Livio L. ha detto...

Buon Anno Enrico. Grandi Heros. Ma che tipo di acqua usi? E allora alziamo i calici ai Nuovi tropici

enrico ha detto...

Qui mi becchi in castagna perché per comodità uso acqua di rubinetto (pH 7.2 e cond. 280). Però gli Heros sono ciclidi molto adattabili, sopportano bene pH bassissimi come pH molto alti, le riproduzioni vanno tutte a buon fine e anche la colorazione non ne risente. Quello che mi ha sorpreso degli efasciatus è che nonostante non siano incubatori orali come i severus riescono a tenere le larve in bocca per parecchie ore quando le spostano o quando sentono un pericolo.

Livio L. ha detto...

Mi sembrava strano che tu preparassi acqua tenera e acida. :-D

enrico ha detto...

Quella la uso solo per i fernandezyepezi. Provengono dalle stesse acque dei severus ma sono molto sensibili come gli altum. Sto pensando di riprendere anche gli amphiacanthoides ma questi non sono così estremi nei valori.