Privacy Policy e note legali

mercoledì 21 ottobre 2009

Errare humanum est, perseverare...

Ci sono cascato di nuovo. Con tutti i pesci tra cui mi ero ripromesso scegliere. Tra tutti i colori a disposizione, sono caduto ancora una volta nel grigio. È vero i colori non sembrano essere un gran che, ma si tratta di un esemplare giovane e da poco arrivato in vasca. Lasciamo che il tempo passi. Avrei potuto acquistare qualcos'altro, ma la novità e l'interesse di osservare una specie nuova mi hanno tentato. A proposito, di cosa si tratta?

Giovane maschio di Xenotilapia caudafasciata (grazie Enzo!).

7 commenti:

enrico ha detto...

Complimenti Livio! Uno dei ciclidi più belli in assoluto. Dopo le ornatipinnis chiaramente. :DDDDDD

Livio L. ha detto...

;-) Vediamo se qualcuno si lancia nel tentativo di identificazione. Tu lo hai già beccato!

rogolino ha detto...

io non posso perché me l'hai già detto altrove :-þ

Livio L. ha detto...

@Rogolino: e sì. Tu sei fuori concorso!
:-D

Tupaia ha detto...

Livio: un'orata deforme prima della cottura? :P

Fabio ha detto...

X. nigrolabiata?

Cmq quello di allevare specie evolutivamente "related" per molto tempo credo sia un valore più che una "fissazione". Si comprendono molte più cose con un allevamento comparato che non alevandole a distanza di molto tempo l'una dall'altra.

Fabio

Livio L. ha detto...

@tupaia: :-) No. Inoltre non ci mangeresti molto perché e' lunga circa 7-8 cm.
@Fabio: xeno si', nigrolabiata no dato che manca l'ornamento rosso e sono presenti altri ornamenti.
Dovevo dare via le nigrolabiata per fare posto ad altri pesci, ma al momento di pescarle non me lo sono sentita: sono troppo affezionato loro. Che dire. Sicuramente un allevamento di lungo periodo insegna molte cose e lo consiglio anche a chi ha poche vasche come me.
@rogolino: i pesci che avevo detto in facebook di avere comprato non sono questi. Puoi tentare anche tu! :-)